Collaborazione con nutrizionista PDF Stampa E-mail

Per le molteplici implicazioni collegate all'alimentazione e ai significati che il cibo veicola, mi avvalgo della collaborazione di una biologa nutrizionista, la dott.ssa Maria Teresa Caselli.

 

Ultimamente la stampa italiana ha iniziato ad occuparsi e a trattare il confort food, il genere di cibo che si mangia per il suo effetto consolatorio, a volte ingoiato avidamente, a volte con serenità.

 

 

Leon Rappoport ha pubblicato un libro interessante dal titolo "Come mangiamo. Appetito, cultura e psicologia del cibo" in cui afferma "Che ti piaccia o no, il nostro modo di mangiare è strettamente legato a ciò che siamo o che vorremmo essere". Combinando ricerca antropologica, sociologica, psicologica e una quantità di informazioni, aneddoti e curiosità, l'autore descrive i nostri usi alimentari, mostrando quanto sia stretto l'intreccio fra cibo e cultura, religione, politica e psicologia.

Sovente nel lavoro clinico ho potuto osservare come ad un cambiamento nel paziente durante il percorso psicoterapeutico di riattraversamento delle matrici che l'avevano caratterizzato e condizionato durante la vita, facesse da contrappunto una trasformazione del rapporto con il cibo. Inoltre, a volte l'alimentazione rappresenta il canale privilegiato per l'espressione del proprio malessere.

 

Notizie flash

Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo del cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information